Programmare il computer
 

java

Ronie 19 Mar 2015 14:17
ma per imparare java bisogna conoscere un linguaggio di programmazione
qualsiasi prima?
java aiuta a lavorare in team?
fmassei@gmail.com 19 Mar 2015 14:20
On Thursday, March 19, 2015 at 2:17:19 PM UTC+1, Ronie wrote:
> ma per imparare java bisogna conoscere un linguaggio di programmazione
> qualsiasi prima?

no

> java aiuta a lavorare in team?

di sicuro più che iniziare scrivendo "ma andatavene affanculo tutti" :/

Ciao!
Ronie 19 Mar 2015 14:32
Il 19/03/2015 14:20, fmassei@gmail.com ha scritto:
> On Thursday, March 19, 2015 at 2:17:19 PM UTC+1, Ronie wrote:
>> ma per imparare java bisogna conoscere un linguaggio di programmazione
>> qualsiasi prima?
>
> no

è difficile?
che prerequisiti ci vogliono?
fmassei@gmail.com 19 Mar 2015 14:39
On Thursday, March 19, 2015 at 2:32:06 PM UTC+1, Ronie wrote:
> Il 19/03/2015 14:20, fmassei@gmail.com ha scritto:
>> On Thursday, March 19, 2015 at 2:17:19 PM UTC+1, Ronie wrote:
>>> ma per imparare java bisogna conoscere un linguaggio di programmazione
>>> qualsiasi prima?
>>
>> no
>
> è difficile?

né più né meno che qualsiasi altro linguaggio di programmazione.

> che prerequisiti ci vogliono?

tempo e voglia di studiare. Ovviamente più cose già sai prima fai.

Ciao!
Carlo Milanesi 23 Mar 2015 18:58
Il 19/03/2015 14:17, Ronie ha scritto:
> ma per imparare java bisogna conoscere un linguaggio di programmazione
> qualsiasi prima?

Dato che parecchi concetti di Java sono comuni a (quasi) tutti i
linguaggi di programmazione, ci sono parecchi corsi o libri di Java (e
di qualsiasi altro linguaggio) rivolti a chi è già un programmatore in
qualche altro linguaggio.
Pensa alla domanda "Per imparare a guidare un autobus bisogna saper già
guidare un altro tipo di veicolo?".

> java aiuta a lavorare in team?

Un po' sì, perché Java, come tutti i linguaggi object-oriented (ma
oggigiorno quale non lo è?), aiuta a decomporre un sistema complesso in
sottosistemi comunicanti. In tal modo, è possibile assegnare lo sviluppo
di ogni sottosistema a un diverso gruppo di sviluppatori, riducendo le
interazioni e quindi aumentando la qualità e la produttività.
Ma in realtà il lavoro in team viene aiutato dalle procedure e dagli
strumenti di supporto, più che dal linguaggio di programmazione.

--

Carlo Milanesi
http://carlomilanesi.wordpress.com/
Ronie 24 Mar 2015 13:44
Il 23/03/2015 18:58, Carlo Milanesi ha scritto:
> Il 19/03/2015 14:17, Ronie ha scritto:
>> ma per imparare java bisogna conoscere un linguaggio di programmazione
>> qualsiasi prima?
>
> Dato che parecchi concetti di Java sono comuni a (quasi) tutti i
> linguaggi di programmazione, ci sono parecchi corsi o libri di Java (e
> di qualsiasi altro linguaggio) rivolti a chi è già un programmatore in
> qualche altro linguaggio.
> Pensa alla domanda "Per imparare a guidare un autobus bisogna saper già
> guidare un altro tipo di veicolo?".
>
>> java aiuta a lavorare in team?
>
> Un po' sì, perché Java, come tutti i linguaggi object-oriented (ma
> oggigiorno quale non lo è?), aiuta a decomporre un sistema complesso in
> sottosistemi comunicanti. In tal modo, è possibile assegnare lo sviluppo
> di ogni sottosistema a un diverso gruppo di sviluppatori, riducendo le
> interazioni e quindi aumentando la qualità e la produttività.
> Ma in realtà il lavoro in team viene aiutato dalle procedure e dagli
> strumenti di supporto, più che dal linguaggio di programmazione.
>
secondo te cosa mi sono perso(vita/lavoro/amore) a non laurearmi in
ingegneria elettronica?
ciccio 24 Mar 2015 16:08
Ronie <sfssfs@alice.it> ha scritto:

CUT
>>
> secondo te cosa mi sono perso(vita/lavoro/amore) a non laurearmi in
> ingegneria elettronica?

In Italia nulla, all'estero tutto.
Carlo Milanesi 7 Apr 2015 23:38
Il 24/03/2015 13:44, Ronie ha scritto:
> secondo te cosa mi sono perso(vita/lavoro/amore) a non laurearmi in
> ingegneria elettronica?

Direi che la domanda non c'entra con Java.
Comunque ti sei perso la possibilita' di coordinare un gruppo di
progettisti di sistemi elettronici, che sono quei sistemi costituiti da
dispositivi non lineari per l'elaborazione di informazioni.
Tuttavia, oggigiorno l'elettronica e' molto differente dall'informatica.
Quest'ultima si occupa di sistemi digitali idealizzati come sistemi
logici, e prescinde totalmente dal supporto fisico. Un sistema
informatico non cambia affatto se funziona su circuiti basati su
arseniuro di gallio invece che su silicio, o su memorie ottiche invece
che magnetiche, e quindi usa sono logica booleana, e non richiede
conoscenze né di *****isi matematica né di fisica, in generale (anche se
per alcune applicazioni sono necessarie).
L'elettronica invece prende in considerazione le tecnologie fisiche
utilizzate, e quindi usa grandezze fisiche, e richiede conoscenze sia di
*****isi matematica che di fisica.

--

Carlo Milanesi
http://carlomilanesi.wordpress.com/
fmassei@gmail.com 8 Apr 2015 00:15
On Tuesday, April 7, 2015 at 11:38:37 PM UTC+2, Carlo Milanesi wrote:
> Il 24/03/2015 13:44, Ronie ha scritto:
>> secondo te cosa mi sono perso(vita/lavoro/amore) a non laurearmi in
>> ingegneria elettronica?
>
> Direi che la domanda non c'entra con Java.
> Comunque ti sei perso la possibilita' di coordinare un gruppo di
> progettisti di sistemi elettronici, che sono quei sistemi costituiti da
> dispositivi non lineari per l'elaborazione di informazioni.
> Tuttavia, oggigiorno l'elettronica e' molto differente dall'informatica.
> Quest'ultima si occupa di sistemi digitali idealizzati come sistemi
> logici, e prescinde totalmente dal supporto fisico. Un sistema
> informatico non cambia affatto se funziona su circuiti basati su
> arseniuro di gallio invece che su silicio, o su memorie ottiche invece
> che magnetiche, e quindi usa sono logica booleana, e non richiede
> conoscenze né di *****isi matematica né di fisica, in generale (anche se
> per alcune applicazioni sono necessarie).
> L'elettronica invece prende in considerazione le tecnologie fisiche
> utilizzate, e quindi usa grandezze fisiche, e richiede conoscenze sia di
> *****isi matematica che di fisica.
>

Sempre ad averci ******* di fare effettivamente il lavoro di ingegnere
elettronico dopo essersi laureati e non il programmatore php (come bisogna
averci ******* a fare il programmatore uscendo da informatica invece di fare
paginette in html, o come è possibile finire a sturare i cessi pur sapendo le
proprietà fisico-chimiche dello GaAs).

E questo lo dico come programmatore che si vede prendere il posto da
incompetenti con una laurea in ingegneria elettronica. Maledetti. Andassero
a fare i disoccupati parlando di silicio a casa loro, invece di rubare il
lavoro a noi :)

Ciao!

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Programmare il computer | Tutti i gruppi | it.comp.programmare | Notizie e discussioni programmare | Programmare Mobile | Servizio di consultazione news.